Tra quadrifogli, peperoncini e gatti neri: lo spot TV di Titanbet.it

Il casinò Titanbet, dalla sua entrata nel mercato italiano, non è stato in verità granchè attento all’immagine: potremmo dire che è andato direttamente al sodo, sapendo grazie ad anni ed anni di esperienza anche in altri mercati regolamentati quelle che sono le esigenze dei giocatori.

Ed infatti, non abbiamo visto, almeno per i primi periodi, grandiose campagne pubblicitarie, o pagine di riviste specilizzate tappezzate del marchio Titanbet; abbiamo però visto un bonus di €1000, bonus di benvenuto de 100% che è stato regalato ai giocatori per i primi due mesi di permanenza online; abbiamo visto ancora un bonus di €500, bonus di benvenuto nella misura del 75% del primo deposito, ancora quale promozione in corso, promozione che è la più alta tra tutte quelle proposte dai concorrenti italiani.

Ripetiamo, Titanbet ha di certo badato al sodo; un bonus di benvenuto davvero eccezionale, una solidità del marchio soprattutto per il brand internazionale del poker online, che ha affiancato al casinò italiano con regolare concessione GAD; un bonus di €600 per il Titanbet Poker che non fa rimpiangere quelli dei tempi dei pionieri, quando nell’online non vi era alcuna regolamentazione.

Solo dopo aver badato al sodo, Titanbet ha deciso di colpire di fioretto, di pensare anche all’inessenziale: è dal 25 marzo 2012 che è in corso una campagna pubblicitaria attraverso tre differenti spot TV, uno generalista che promuove il marchio Titanbet nel suo complesso, l’altro relativo al poker online, e l’altro ancora relativo al casinò online Titanbet

300x250_Spamalot+Hulk

Crediamo che in particolare lo spot riguardante il casinò online colga uno degli aspetti più curiosi ed atavici del popolo italiano: quello della scaramanzia; e lo spot di Titanbet un pò la amplifica, un pola esorcizza, un pò la deride attraverso una sequenza di simboli / eventi che da sempre la tradizione popolare associa alla buona / mala / sorte.

Crediamo valga davvero la pena dare un occhiata

 

Tagged with:

Lascia un commento